L'estinzione rende liberi

Regia: 
Demetrio Giacomelli
Giovedì, 18 Gennaio, 2018 - 21:00

Un maestro elementare di Albissola in una missiva diretta al regista scrive: «...L'estinzione rende liberi, parafrasi dell'atroce scritta sul cancello di Auschwitz, è un film che sinfonicamente si compone di tre momenti: lo sterminio degli ebrei rivissuto in una sorta di gioco infantile; la volontà di autoestinzione dell’uomo per liberare il pianeta dalla sua presenza; e lo zombi che si pasce delle proprie viscere». In questo paesaggio apocalittico gli unici superstiti sono gli insetti, nello specifico una corona di formiche sull'immenso cerchio di una galassia. Un film di fantascienza autarchica (presentato in anteprima all'ultima edizione di Filmmaker Festival dove ha vinto il Primo Premio del Concorso Prospettive), oscuro ed eccentrico; sorta di pamphlet sul tema usurato della fine della storia. 

➽ Alla presenza dell'autore

Ingresso riservato ai soci Arci - Offerta libera

Paese: Italia/Olanda
Anno: 2017
Durata: 50'
Regia: Demetrio Giacomelli
Sceneggiatura: Demetrio Giacomelli
Produzione: Demetrio Giacomelli, Matteo Gatti, Francesca Scher